L’importanza di risolvere i problemi della nostra dentatura

Non c’è dubbio che, in un mondo ideale, tutti gli adulti avrebbero una dentatura sanissima e perfetta. Tuttavia, che sia per scarsa cura della salute dentale, per traumi, per un’alimentazione poco sana o per normale usura, quasi tutti abbiamo, nella nostra vita, patito dei danni significativi ai denti, o addirittura la perdita di qualcuno di essi. Problema trascurabile, se non sotto il piano estetico? No, al contrario: non curare la propria dentatura dopo danni di questo genere può essere una decisione molto sbagliata per la nostra salute. Scoprite perchè!

-Limitazione dell’usura dentaria
La bocca sana è perfettamente equilibrata per svolgere la propria funzione masticatoria: nel momento in cui perdiamo un dente, il suo lavoro deve essere svolto da quelli circostanti. Ovviamente questo li sottopone ad uno stress maggiore del dovuto, il che li indebolisce e li usura, mettendoli a rischio di rottura o perdita… il che non farebbe che peggiorare il problema, a catena. Un dente indebolito non soltanto è più propenso alle rotture, ma tende anche ad incrinarsi nello smalto, offrendo una via d’ingresso ai batteri che possono causare la carie.

– Mantenimento dell’Ortodonzia
Il nostro corpo non è stabile e rigido come sembra, soprattutto nelle parti sottoposte a continui movimenti: masticare con una bocca dove mancano dei denti porta quelli circostanti a spostarsi progressivamente, tanto da richiedere fin da subito, alla perdita di un dente, l’uso di distanziatori appositi per mantenere dritti gli altri. Ponti, impianti, o dentiere parziali possono rivelarsi l’unica soluzione possibile per mantenere sia l’aspetto del nostro sorriso, sia la nostra capacità di masticazione e di parola – entrambe dipendenti largamente dallo stato di salute della nostra dentatura.

– Protezione della salute dei tessuti molli e delle ossa sottostanti

Ogni volta che la nostra bocca è a rischio di carie, non sono solamente i denti ad essere in pericolo. La carie è causata da batteri, e i batteri non si limitano ad attaccare lo smalto: una volta presenti nel cavo orale, impattano anche sulla salute delle gengive, del palato molle, e se lasciati agire troppo a lungo anche delle ossa del viso, come la mascella. Oltre a questo, proliferando in maniera incontrollata, i batteri dannosi che sono causa della carie possono anche arrivare ad introdursi nel flusso sanguigno, con conseguenze molto serie sulla salute generale dell’organismo. Per questo la carie, se non trattata, può aumentare il pericolo di malattie cardiache e altri gravi disturbi.