La piegatura lamiere industriale su larga scala

Lungi dall’essere limitata alle officine meccaniche di piccole dimensioni, la piegatura lamiere viene effettuata, a livello industriale, in aziende specializzate, e su scale e volumi ben maggiori rispetto a quelli di cui potrebbe occuparsi una piccola struttura. Procedimenti che quindi possono essere artigianalmente effettuati a mano, per volumi ridotti, richiedono invece l’implementazione di apposite presse e macchinari in grado di piegare il metallo nelle forme, e agli angoli, desiderati. Tali macchinari possono essere semplicemente classificati in tipologie secondo lo spessore del materiale lavorato e la posizione dell’utensile.

Air-bending: l’air-bending è una tipologia di piegatura lamiera in cui viene utilizzato un punzone, che spinge la lastra in una dima sottostante con profilo a V. L’energia richiesta è minore che in altre tecnologie, il che permette di usare utensili più piccoli. Purtroppo, allo stesso modo, proprio perché il contatto fra la dima e la lamiera non è completo, la piegatura non è particolarmente precisa, ed è necessario regolare con grange esattezza la pressione; inoltre l’usura può portare alla generazione di difetti nei pezzi piegati.

Bottoming: nella piegatura a bottoming, è un utensile dal basso che spinge la lastra di lamiera su un’apertura a V. Il vantaggio di questa tecnica sta nell’elevata precisione del lavoro ottenuto, molto superiore a quella dell’air-bending; tuttavia, non è possibile ottenere piegature a U, e i costi salgono perché ogni diverso materiale, angolo di piegatura, o spesso di lamiera richiede un utensile apposito.

Coining: nel coining viene utilizzato un utensile che preme dall’alto in una dima posta sotto la lastra di lamiera; a differenziare il procedimento dall’air-bending è la forza impiegata, che è molto superiore nel coining. Il metodo offre un livello di precisione elevatissimo, ma presenta la necessità di usare macchinari molto potenti, che hanno costi elevati.

Roll Bending: nella piegatura a rulli, o roll-bending, sono appunto tre rulli che vengono fatti passare sulla lastra di lamiera metallica. Questo procedimento produce una piegatura ad arco circolare del foglio stesso.

Elastomer bending: questo processo di piegatura lamiere si basa sull’utilizzo, al posto di una dima a V sottostante, di un cuscino piano di gomma o poliuretano. Sotto la pressione del punzone, tale spesso cuscino si deforma e permette al metallo di piegarsi intorno al punzone.